* Benvenuti a tutti i nuovi iscritti *

MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Avatar utente
lelebianconero
***
***
Posts in topic: 4
Messaggi: 699
Iscritto il: 22/07/2017, 23:23
Località: Tracà (NO)

MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da lelebianconero » 08/04/2019, 9:51

ciao a tutti
il tour itinerante di bmw lo scorso weekend è passato dietro casa e ne ho approfittato.
lista dei modelli disponibili in prova, mio malgrado con l'assenza dell'unica moto che mi interessava veramente, l's1000xr, prenoto per 2 test drive: s1000r e nuovo gs1250.
evento come al solito organizzato in grande, con tanto di camion carrozzone per il breafing e simpatiche donzelle a prendere i dati dei partecipanti.
appena arrivo vedo tra le moto in prova l's1000xr...e meno male che non doveva esserci, alla fine riesco a registrarmi per un'ulteriore prova, di seguito qualche considerazione personale, non me ne vogliate ma alcuni giudizi saranno per forza di cose molto soggettivi.

prima prova: s1000r

non è il mio genere di moto, montava l'akrapovic che ritengo essere soldi buttati via, il rumore è identico all'originale, anzi, come avremo modo di leggere dopo, sull' xr con scarico originale era molto più piacevole.
ci si sente molto caricati sulla ruota davanti, motore davvero stupendo, ciclista e freni spaventosi.
inspiegabile ed incredibile come fino a 130 all'ora non si avverta aria sul corpo, è una nuda che ha solo un leggero deflettore sul faro, l'aria è fluida, non si avverte la pressione se non a velocità molto superiori a quelle autostradali dove si sente il casco premere ma davvero non mi spiego come quel misero spoilerino possa creare una bolla così incredibile.
quickshift molto migliorato rispetto a quello orrendo che avevo provato lo scorso anno su k1600 e gs: le marce entrano ed escono molto dolcemente, in salita è molto veloce, c'è stato un momento in cui mi ha ricordato il DCT (con le debite proporzioni sia chiaro) quando in manuale buttavo dentro le marce, davvero piacevole, niente a che vedere con quello provato in passato

seconda prova: gs1250

personalmente non parto mai prevenuto nei confronti di nessuna moto, complice credo il fatto di essere ormai abituato al peso piuma della tracer, mi sembrava di essere seduto su un pachiderma :D :D il motore frulla bene ma non avrei dovuto provare prima l's1000 perchè per forza di cose inerzie e potenze sono distanti anni luce e li ho avvertiti forse troppo.
il 1250 è migliorato nella parte alta del contagiri rispetto al passato, adesso si può allungare molto di più rispetto a prima dove, con grande delusione, quando il v4 iniziava a farti appendere al manubrio, lì non c'era più niente, per contro non ho ritrovato quella cattiveria esuberante in basso che dava l'idea ad ogni accelerata di alzare la ruota davanti.
forse è colpa delle strozzature dovute agli euro che col passare degli anni soffocano sempre più le erogazioni? non lo so ma, parere personalissimo, quel motore aveva tantissimo in basso e nei medi e niente in alto, adesso ha un po' di più in alto ma molto meno dove prima era esuberante...preferivo prima, era un chiaro marchio di fabbrica, ora è qualcosa di diverso che me lo fa rimpiangere un po'.
strumentazione bella e molto ben visibile, si trattava di un modello base, non sono riuscito a trovare nel menù l'indicatore del consumo istantaneo.
non riuscirò mai a farmi piacere il telelever, trasmette davvero tantissima fiducia ma il non sentire sul manubrio quello che sta succedendo non mi piace, forse è solo questione di abitudine non so.
quickshift uno schifo, ho ritrovato quei clonck bruttissimi che avevi ritrovato in passato, sia in scalata (e qui sarebbero anche comprensibili) sia in salita (e qui non li capisco), ho usato la frizione per tutto il giro perchè davvero inutile.

terza prova: s1000xr

fino a sabato la moto che mi aveva più impressionato lo sapete era il mts, dopo questa prova abbiamo una nuova vincitrice. moto complessivamente stupenda, non leggerissima ed a naso con un baricentro un po' in alto (il mio parametro di riferimento è la tracer), ma con un connubio motore e ciclistica favoloso.
in movimento diventa quasi una bicicletta, il reparto sospensioni è eccellente, ogni curva trasmette una solidità incredibile, sembra di essere su un binario.
i freni sono una cosa mai vista, non avevo mai guidato una moto con una potenza del genere.
motore esuberante, a dirla tutta fin troppo: in 6a sotto i 2000 giri riprende con una foga ed una cattiveria che semplicemente non dovrebbe esserci ed invece tira come un forsennato.
ma è incredbile come questo motore sia anche godibilissimo e permetta di passeggiare senza alcun problema.
l'unico "problema" che ci ho visto è che è così tanto esagerato che davvero non vedo come possa essere sfruttato sulla strada, ci sono stati tratti in campagna dove ci hanno lasciati liberi di tirare un po' e, credetemi, è impossibile pensare di tirare la 3a al limitatore visto la velocità a cui si arriva :shock: :shock: :shock:
la prova dura 20 minuti e per forza di cose non esiste la possibilità di viaggiare a velocità costante per esempio per un trasferimento autostradale, ho sempre letto di vibrazioni mostruose di questa moto, durante la prova non le ho avvertite e se ci sono state mentre scoprivo cosa succedeva nella parte alta del contagiri, credetemi che era l'unica cosa a cui non stavo pensando perchè ero più impegnato a capire se stessi iniziando a viaggiare nel tempo visto le velocità smodate che si raggiungono.
il tutto condito da un sound molto appagante.
quickshift molto molto molto bello, stesse sensazioni positive dell'r, innesti veloci e morbidi, in salita quasi impercettibili e comunque decisamente più veloci di come avrei fatto io con la frizione, durante il test ho usato la frizione solo quando dovevo fermarmi (e penso che questo sia il complimento migliore che possa fare a questo cambio)
la strumentazione non è niente di che, le info sono le classiche e sono anche un po' confuse, c'è in più il cronometro di cui non ho mai capito l'utilità.
vero che si tratta di un test drive dove chi guida lo fa senza proccuparsi dei consumi ma quel 8l/100km che segnava lascia un po' da pensare.

bell'evento che offre la possibilità di provare di tutto e di più, il percorso essendo su strade aperte al traffico dipende tantissimo da quest'ultimo e dalla testa della lepre, purtroppo in un caso mi è capitato che volesse tenere a tutti i costi il gruppo unito e ci siamo ritrovati con 9 moto a passo d'uomo in attesa dell'ultima (che era comunque in compagnia di quello che chiudeva la coda).
bmw sotto l'aspetto del marketing non è eguali, dopo questa tornata di prove ho qualche certezza in più:
1- se l'aerodinamica è studiata bene, anche uno spoilerino può fare miracoli
2- il gs è una moto che non comprerò mai
3- il 4 cilindri bmw è un motore stupendo
4- una scimmia con scritto xr sulla schiena ha spodestato quella con scritto mts
5- 160 cv per me sono troppi, già i 115 della mia tracer sono difficilmente sfruttabili nella vita di tutti i giorni
6- il quickshift orrendo su un modello e molto piacevole su un altro penso che dipenda da motore/trasmissione perchè sulle 4 cilindri a catena funziona egregiamente, sul bicilindrico col cardano uno schifo (e l'egregiamente lo dice uno che viene dal DCT eh)
7- provare una moto per 20 minuti vuol dire conoscerne l'1% in più di quello che si conosce sedendocisi sopra dal concessionario, tante cose sono sensazioni costrette dal tempo e dal tragitto, nella vita di tutti i giorni le cose potrebbero essere anche motlo diverse (penso alle vibrazioni dell'xr per esempio), però è anche vero che prima di acquistare una moto, un test drive da 20 minuti è l'unica cosa che si può ottenere ed è l'unico modo per farsi un'idea, a pelle, per valutare il mezzo
io ho visto la Sua luce, ma Lui è sempre in mezzo a noi

Avatar utente
duepeli
***
***
Posts in topic: 1
Messaggi: 699
Iscritto il: 13/05/2018, 8:30
Località: Vicino Verona
Provincia: VR
Regione: Veneto

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da duepeli » 08/04/2019, 20:06

Ottima recensione, grazie delle info anche se è l'1% in più della classica seduta dal conce... **denti** . Se ne parla molto bene del 4 cilindri BMW e della moto in genere. Per il 1250, peccato dello scarso tiro in basso, è l'essenza più conosciuta del boxer (lo conosco molto bene...). Probabilmente è sì legato alle emissioni e/o forse anche a una "tendenza?" del mercato che chiede questo... comunque per ora mi tengo il mio DCT, non vedo scimmie in lontanaza... :-D **ok**
ex Kawasaki Z400, Honda VT 500, BMW K100RS 8V (Sissi), BMW R 1100 RT (Prezzemolina), Crosstourer DCT 2016 (Pupa). In attesa della prossima....

Amala con il cuore, guidala con il cervello acceso :-D

Avatar utente
bigzana
***
***
Posts in topic: 3
Messaggi: 1453
Iscritto il: 26/07/2017, 12:35
Località: Bulàggna
Provincia: BO
Regione: Emilia-Romagna

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da bigzana » 08/04/2019, 21:12

bah, sta storia del tiro in basso del bicilindrico poi è un pò una favola.
l'XR, come descritto, nonostante la cilindrata minore ha comunque un tiro dai 2000 che il boxer se lo scorda..
ed anche la Kawa, sempre 1000, è stupefacente da quel lato..

se si prendesse un 4L 1300, come i vecchi K BMW, al boxer se lo mangiano....
nessuno ha mai perso l'anteriore per aver dato troppo gas in curva. B. Sheene
c'è chi può e chi non può, io può.

Avatar utente
lelebianconero
***
***
Posts in topic: 4
Messaggi: 699
Iscritto il: 22/07/2017, 23:23
Località: Tracà (NO)

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da lelebianconero » 09/04/2019, 8:29

la butto lì, non potrebbe essere che abbiano cambiato qualcosa anche nella rapportatura del cambio?
perchè magari l'erogazione era la stessa ma con i primi 2-3 rapporti corti veniva enfatizzata
io ho visto la Sua luce, ma Lui è sempre in mezzo a noi

Avatar utente
morfeo 74
***
***
Posts in topic: 2
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/09/2018, 16:18
Località: Cadelbosco Sopra (RE)
Provincia: RE
Regione: Emilia-Romagna

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da morfeo 74 » 09/04/2019, 12:31

Tempo fa ho provato il GS1250 adventure e ho trovato il motore molto elastico, pronto nel prendere i giri anche nella parte bassa del contagiri, la dove viene usato più spesso nella guida di tutti i giorni.
Agli alti va benissimo, ma per uscire da un tornante ci vuole dei "bassi".
FINCHE' C'E' MOTO, C'E' SPERANZA!!! **saluto**

Avatar utente
bigzana
***
***
Posts in topic: 3
Messaggi: 1453
Iscritto il: 26/07/2017, 12:35
Località: Bulàggna
Provincia: BO
Regione: Emilia-Romagna

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da bigzana » 09/04/2019, 13:32

Per uscire dai tornanti ci vuol la marcia giusta, i "bassi" servono a farlo anche con quella sbagliata. ;)
nessuno ha mai perso l'anteriore per aver dato troppo gas in curva. B. Sheene
c'è chi può e chi non può, io può.

Avatar utente
morfeo 74
***
***
Posts in topic: 2
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/09/2018, 16:18
Località: Cadelbosco Sopra (RE)
Provincia: RE
Regione: Emilia-Romagna

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da morfeo 74 » 09/04/2019, 17:56

Diciamo che ci vuole la marcia giusta in base al mezzo e al tipo di curva o tornante che si sta percorrendo. Però avendo più coppia a disposizione ti permette di scalare di meno. E credo che la cosa non guasti.
FINCHE' C'E' MOTO, C'E' SPERANZA!!! **saluto**

Avatar utente
bigzana
***
***
Posts in topic: 3
Messaggi: 1453
Iscritto il: 26/07/2017, 12:35
Località: Bulàggna
Provincia: BO
Regione: Emilia-Romagna

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da bigzana » 10/04/2019, 5:57

Infatti.
Mio babbo, nato sui 125 e 175 Mondial, e che non ha mai guidato in moto oltre i 500cc, era sempre solito dire che "i mille son fatti per chi non sa andare in moto, anche se sbagli marcia basta dargli gas e ti tirano sempre fuori dalle curve".

E aveva ragione. :lol:
nessuno ha mai perso l'anteriore per aver dato troppo gas in curva. B. Sheene
c'è chi può e chi non può, io può.

Avatar utente
creature
***
***
Posts in topic: 1
Messaggi: 690
Iscritto il: 28/12/2017, 15:08
Località: Roma

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da creature » 10/04/2019, 10:24

Io una piccola scimmietta bavarese che mi sta salendo su per la schiena ce l'avrei, ma sto cercando di tenerla a bada, almeno fino al prossimo anno e comunque dovrebbe accontentarsi della spalla destra, sulla sinistra rimane la CT (sono mancino) :)

Si tratta della R 1200 R 2015, perché:
- è una boxer (secondo me la BMW ha più senso col motore con cui è nata), con motore evoluto e raffreddato a liquido;
- non ha il tele lever (non mi piace);
- non costa uno sproposito (non tiene il mercato coma la GS);
- è sportiva il giusto per fare le uscitine domenicali (la CT continuerei ad usarla per i viaggi);
- potrei allestirla, in alternativa alla sella alta per me (840 mm), con la sella bassa (760 mm) per farla usare anche a mia moglie sporadicamente, visto che adesso mio figlio le scipperà la Hornet...
Costantino (R1250R HP '20, CT ‘17, Hornet ‘07)

Ex FZS 1000 Fazer, XLV 700 TA (ABS), ZX6R Ninja, XJ6 Diversion, XT 600 (2KF), XT 400, XL 125 R PD.

Avatar utente
lelebianconero
***
***
Posts in topic: 4
Messaggi: 699
Iscritto il: 22/07/2017, 23:23
Località: Tracà (NO)

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da lelebianconero » 15/04/2019, 9:07

solo una nota a margine relativamente alla prova dell's1000xr: non spiegandomi perchè non avevo avvertito alcuna vibrazione su una moto che era passata alla storia per essere un vero e proprio frullatore, mi sono documentato ed ho scoperto che in bmw hanno lavorato sul problema e dal 2017 hanno ridotto drasticamente le vibrazioni, in particolare inserendo dei silent block all'attacco del manubrio.
non ho provato i modelli pre 2017 ma non avendo avvertito vibrazioni il risultato dal mio punto di vista è eccellente.
io ho visto la Sua luce, ma Lui è sempre in mezzo a noi

Avatar utente
fabibarga69
Moderatore
Posts in topic: 1
Messaggi: 966
Iscritto il: 05/07/2017, 23:35
Località: Pinarolo Po
Provincia: PV
Regione: Lombardia

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da fabibarga69 » 06/07/2020, 21:45

Arrivato ieri nel tardo pomeriggio sul monte Penice dopo un lungo giro in moto mi sono imbattuto anch'io nel BMW Motorrad On The Road, ne ho approfittato per fare un giro sul nuovo S1000XR.
Motoristicamente pazzesco per quanto spinge in qualsiasi marcia e numero di giri!!
Freni ottimi e ben modulabili e anche le sospensioni fanno bene il loro lavoro, ottimo anche il cambio elettronico (non paragonabile al DCT parere personale).
Purtoppo il giro è durato una quindicina di minuti, sinceramente mi sarebbe piaciuto provarla un po' di più, unico appunto una sella un po' duretta, ma anche li bisognerebbe farci un po' di strada per dare un giudizio completo!!
per quanto riguarda le vibrazioni io non le ho avvertite.
Anche il design del modello 2020 lo preferisco di molto a quello precedente!!!

Avatar utente
lelebianconero
***
***
Posts in topic: 4
Messaggi: 699
Iscritto il: 22/07/2017, 23:23
Località: Tracà (NO)

Re: MAKE LIFE A RIDE TOUR 2019

Messaggio da leggere da lelebianconero » 07/09/2020, 10:12

dopo quasi un anno e mezzo dalla prima recensione di questo post, ieri ho approfittato di un'oretta di tempo ed ho provato sia il nuovo s1000xr sia il gs1250, di seguito le impressioni.

s1000xr my 2020: migliorata a livello di design, parto subito dicendovi che è stata una delusione. mi ero letteralmente innamorato del modello precedente, questa è cambiata molto più di quanto potrebbe sembrare.
la posizione di guida è strana, possibilissimo che montasse una sella ribassata, non lo so, sta di fatto che con il miei 190cm ero letteralmente dentro la moto anzichè seduto sopra, il serbatoio era proprio davanti a me, è una sensazione che non mi piace.
il motore che prima era il pezzo forte della moto oggi secondo me lo è un po' meno. chiariamoci, vibrazioni zero, accetta qualsiasi marcia a qualsiasi velocità , senza uno scossone, senza niente, allunga che è un piacere, si capisce che si può andare (tanto) forte ma...ha secondo me perso la "cattiveria", la "brutalità" che aveva il modello precedente.
sembra una moto elettrica,giri la manopola e va, sale di velocità ma molto dolcemente (intendiamoci, rispetto a prima!), nella mezz'ora di prova mi si è spenta quella scintilla che si era accesa lo scorso anno.
e se mentre i freni continuano ad essere il top assoluto, semplicemente magnifici, perfetti, piccola nota stonata sulle sospensioni che, anche messe in dynamic, per il mio personalissimo parere rimangono troppo morbide per la tipologia di moto.
non so se il cupolino sia regolabile ma prendevo parecchia aria sul casco, non che questo sia un problema perchè sono in moto e non in macchina, però l'aria arrivando turbolenta generava un rumore piuttosto fastidioso.
quickshift rimasto eccellente come sul modello precedente.
vibrazioni totalmente assenti, realmente una moto elettrica con tutto ciò di positivo e negativo che comporta questo aspetto.
non ho avvertito particolari differenze al cambio delle mappature.
io ora scriverò quella che potrebbe essere una bestemmia ma è la sensazione che ho avuto: non ho trovato differenza di erogazione tra questa nuova s1000xr ed il cbf1000 che avevo anni fa, chiaramente si sentono eccome i 60 cv di differenza ma ho proprio avvertito quell'assenza di carattere, come dicevo prima quella sensazione di giro la manopola e vado di più, non giro la manopola e succede qualcosa, che so, sul v4 del CT giravo la manopola e sapevo che a 6000 giri dovevo appendermi perchè iniziava a tirare come un 747 in fase di decollo, qui giri la manopola e va forte, fortissimo, sempre e comunque, ma in maniera piatta, lineare, elettrica: non mi piace.
carina la possibilità nella strumentazione di aprire la schermata "sport" dove vengono visualizzati angoli di piega e g delle frenate.
il giro quest'anno non prevedeva tratti da sparate e per parecchio si andava a passeggio, questo non toglie che le occasioni per qualche bell'allungo ci siano state e la cosa "strana" per questa moto erano i 5,1 l/100km indicati come consumo medio mai azzerato del CDB (ma sarei davvero stupito se questa moto consumasse la metà della precedente).
continuo a pensare che per questa moto la versione dal 2017 al 2019 sia la più azzeccata, questo nuovo modello è stato addolcito ed addomesticato di molto rispetto a prima, non capisco la motivazione perchè credo che chi arriva a questa moto ci arrivi con un'idea molto chiara e secondo me potrebbe essere una delusione. certamente rimane una moto che va fortissimo, con un motore che ti permette di passeggiare con un filo di gas ma senza più quella cattiveria che secondo me su questa moto ci deve stare, mantiene freni eccellenti ma l'averla resa più "turistica" ha comportato delle modifiche alla ciclistica in generale che non me l'hanno fatta apprezzare.

gs1250: continua a non essere una moto che acquisterò mai ma devo ricredermi su un paio di cose che avevo molto criticato lo scorso anno e che, a questo punto, probabilmente erano legate alla moto in prova.
il quickshift è molto migliorato, non ho più avvertito quei clonck secchi che nella scorsa prova mi avevano fatto desistere dall'utilizzarlo, stavolta è andato molto bene, non è al livello del 4cil ma promosso.
detto questo la moto è indubbiamente comoda, le sospensioni filtrano bene ma continuo a non apprezzarle, un po' per una regolazione molto sul morbido della moto in prova, dopo i dossi continuava con qualche ondeggiamento di troppo, non so se questa cosa si possa regolare ma l'ho avvertito con le sospensioni sia in road sia in dynamic, dopodichè faccio davvero tanta fatica e fidarmi ciecamente della moto, è un problema mio sia chiaro, se fosse pericolosa non ne avrebbero vendute così tante e ne troveremmo decine fuori strada e sappiamo che la realtà è molto diversa, io però mi ritrovo a fare le rotonde guardando la moto davanti a me e dicendo "ok se sta in piedi lui allora posso farla anche io" :D :D :D è più forte di me, è anche vero però che vale il rovescio della medaglia per cui, per chi si "spaventerebbe" nel sentire sul manubrio ciò che trasmette la ruota davanti, qui non ha problemi, mette tutta la sua fiducia nella moto e va, perchè tanto tiene, è stabile, ci mancherebbe.
confermo quanto scritto un anno fa sul motore, credo che in bmw abbiano fatto un bel lavoro tenendo dei rapporti più corti per far rendere questo motore nel range di utilizzo più comune e la scelta è azzeccata, continuo però a non apprezzare un motore da moto che ha un allungo limitato (puro gusto personale sia chiaro).
freni buoni, chiaramente non a livello della s1000xr ma credo sia ovvio.
che funzionino bene ho avuto modo di apprezzarlo su un tratto di rettilineo dove il tizio davanti a me ha fatto un bell'allungo per raggiungere il gruppo per poi decidere improvvisamente e senza alcun motivo di inchiodare, ho notato che la luce del suo stop in quel frangente lampeggiava, credo sia una cosa voluta come fanno alcune auto, ottima scelta, quello che invece non ho apprezzato io minimamente è stato un avantreno che non scendeva e questa sensazione di essere seduto sopra un qualcosa che galleggiasse sulle ruote, come dicevo prima questo probabilmente è quello che fa apprezzare tantissimo questa moto mentre a me la fa "disprezzare" non nel senso negavito del termine perchè non posso che riconosce il fatto che sia e rimanga un'ottima moto.
ultima nota dolente: finchè non ci si fa l'abitudine, o si gira col parastinchi oppure ogni volta che ci si ferma e si deve mettere giù in piede me li sono massacrati perchè dove nella altre moto non c'è nulla, qui ci sono i due cilindri che escono :D :D :D

e niente, questo è quanto posso dire dopo una prova di mezz'ora, prova che però mediamente è quella che ti viene concessa da un concessionario per il test drive per convincerti o meno dell'acquisto ed è quella su cui si baserà la tua scelta.
un anno dopo ne esco con un gs1250 che ha guadagnato punti rispetto all'anno prima (ma che continua ad essere una moto che non acquisterò mai) ed un s1000xr 2020 bocciato nel suo complesso e che mi lascia innamorato del modello prima.
mi ha sorpreso trovare entrambe le moto con una taratura delle sospensioni tendenzialmente sul morbido che ci sta per la tipologia turistica ma per un mio personalissimo parere troppo morbide, ho avvertito degli ondeggimenti che secondo me su entrambe le tipologie e considerando i prezzi non ci devono essere.
chiudo con l'ennesimo plauso al marketing di bmw che nonstante il lockdown, quando praticamente tutti hanno annullato gli eventi che tipicamente si fanno in primavera, questi hanno deciso di farlo comunque, itinerante, a stagione finita.
ultima nota: chiedono a tutti marca e modello della moto che si possiede ma segnano poi solo il marchio.

aspettiamo il prossimo anno per la prova del 9 :D :D :D
io ho visto la Sua luce, ma Lui è sempre in mezzo a noi

Rispondi

Torna a “BMW”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite